Fandom

Grossetopedia Wiki

Palazzo dei Priori

1 536pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

Il Palazzo dei Priori era un edificio situato in piazza Dante a Grosseto, di fronte alla Cattedrale di San Lorenzo.

Fu demolito negli anni trenta del Novecento e al suo posto fu realizzato il Palazzo Alben.

StoriaModifica

Il palazzo fu costruito in epoca medievale, quasi certamente tra la fine del XIII e l'inizio del XIV secolo, divenendo subito la sede del Comune di Grosseto; ufficialmente, è citato per la prima volta in un documento del 1334.

L'importanza storica dell'edificio è legata anche alla campana che vi venne asportata dalla torre per essere poi collocata sulla Torre del Mangia di Siena nel dicembre del 1344; questa sarà sostituita da un'altra campana soltanto nel 1576. Da quell'anno in poi, ogni seduta consiliare sarà preceduta e seguita da un suono della nuova campana.

Il palazzo, che originariamente era munito di una torre come ogni altro palazzo civico della Toscana, fu pesantemente ristrutturato nel corso del Settecento, epoca in cui la torre fu rimpiazzata da un campanile a vela, nella cui cella fu collocata la campana, che si elevava al culmine del coronamento che caratterizzava la facciata principale, terminando in alto con un timpano semicircolare. Nella parte centrale del coronamento sommitale vi era un orologio, proprio sotto la base del campanile a vela. L'edificio propriamente detto si articolava su tre lati.

Il 26 marzo 1867 fu decisa la costruzione del nuovo Palazzo Comunale sul lato settentrionale della piazza, i cui lavori ebbero termine nel 1870. Da allora, il consiglio comunale si trasferì nell'attuale sede.

Dismesso dalle proprie originarie funzioni, il palazzo ospitò al suo interno abitazioni private, botteghe e saltuariamente anche le scuole elementari. Fu per molti anni la sede storica del Caffè Largiader da Pietrino, elegante locale dotato anche di una sala da tè. Negli anni trenta i fondi del palazzo ospitarono, oltre al caffè, anche un fioraio e il negozio di "spuntini" di Barth[1].

Nel 1937, fu decisa la sua demolizione che fu preferita come scelta all'opzione del restauro, date le pessime condizioni in cui riversava la facciata dell'edificio. Il progetto era di costruire al suo posto la sede dell'Istituto Nazionale Fascista per la Previdenza Sociale e la demolizione del Palazzo dei Priori inziò il 28 dicembre del 1937 e terminò nel 1938[2]. Al suo posto verrà costruito nel 1949 l'attuale Palazzo Alben, moderno fabbricato con loggiato al pian terreno, poiché il progetto dell'INPS fu bloccato dalla guerra e dalla conseguente caduta del governo fascista.

Una lapide murata sul palazzo in angolo tra la piazza e via Manin ricorda e testimonia l'esistenza dell'antico palazzo, del quale è possibile osservare l'aspetto in fotografie d'epoca.

NoteModifica

  1. Innocenti Mario, Innocenti Elena, Grosseto: briciole di storia. Cartoline e documenti d'epoca 1899-1944, edizione riveduta e corretta, Grosseto, Editrice Innocenti, 2005, pp. 173-174.
  2. ibidem, p. 173.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale