Fandom

Grossetopedia Wiki

Padule della Trappola

1 536pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Il Padule della Trappola è un'area umida di tipo palustre che si estende per circa 490 ettari nel territorio comunale di Grosseto ed è inclusa nella parte settentrionale del Parco naturale della Maremma. È l'area di maggiore interesse per lo svernamento di oche e anatre di superficie inclusa fra le ICBP.

La zona umida si trova in prossimità del litorale, pochi chilometri a sud della frazione di Principina a Mare, ed è delimitata a nord dall'estremità meridionale della Pineta del Tombolo, a sud dall'ultimo tratto del fiume Ombrone, a ovest dalla vegetazione dunale e retrodunale, mentre a est si esaurisce gradualmente nella pianura maremmana.

L'area è caratterizzata da una serie di acquitrini salmastri, che originariamente costituivano l'appendice meridionale dell'antico Lago Prile, prima delle opere di bonifica settecentesche dei Lorena; la vegetazione è quella tipica palustre.

Il padule è parzialmente visitabile percorrendo l'itinerario P1 del Parco della Maremma; è possibile effettuare attività di birdwatching per la presenza di numerosi uccelli migratori che stazionano nella zona per lo svernamento.

Tra le testimonianze architettoniche presenti nell'area, sono da segnalare la Torre della Trappola e la Cappella di Santa Maria alla Trappola; in passato vi erano anche le saline che permettevano l'approvvigionamento di sale alla città di Grosseto e, storicamente, anche alla Repubblica di Siena.

FaunaModifica

Fra i rettili è abbondante la testuggine d’acqua Emys orbicularis; la tartaruga comune (Caretta caretta) è segnalata accidentalmente, insieme alla testuggine di Hermann (Testudo hermanni). È inoltre presente il cervone (Elaphe quatuorlineata).

Presenza fra gli anfibi di Bombina pachypus, endemica dell’Italia peninsulare. Tra i pesci: l'alosa (Alosa fallax) e la lampreda di fiume (Lampetra fluviatilis). Da segnalare la presenza di Euplagia quadripunctaria, un insetto.

Per quel che riguarda l'avifauna, il padule della Trappola è un'importantissima area di svernamento per uccelli acquatici, area di importanza internazionale e principale sito italiano di svernamento dell’oca selvatica (Anser anser), area di importanza nazionale per alcune altre specie, ma ospita anche uccelli terrestri di notevole interesse, ad esempio lo zigolo golarossa (Emberiza leucocephala), regolare negli ultimi anni. Altrettanto importante il ruolo svolto come area di sosta durante le migrazioni. Il tarabuso (Botaurus stellaris) è un migratore regolare, svernante presumibilmente regolare; il falco di palude (Circus aeruginosus) è migratore e svernante; il lanario (Falco biarmicus) è migratore e svernante, forse regolare; la moretta tabaccata (Aythya nyroca) è migratore regolare, svernante occasionale. La volpoca (Tadorna tadorna) è migratore regolare, svernante irregolare; l'occhione (Burhinus oedicnemus) è sia nidificante che svernante, indicando il padule come unico sito di svernamento regolare in Toscana. La ghiandaia marina (Coracias garrulus) è nidificante.

FloraModifica

Notevole la presenza di specie crassulente alofite salicorniformi. La zona umida è importante anche per lo svernamento di limicoli e la nidificazione di specie steppiche (Coracias garrulus).

Tra le specie vegetali ricordiamo il Limonium etruscum, specie endemica del Parco naturale della Maremma.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso