Fandom

Grossetopedia Wiki

Chiesa di San Donato (Scarlino)

1 536pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Chiesa di San Donato Scarlino facciata.JPG

La facciata della chiesa

La Chiesa di San Donato è un edificio religioso situato a Scarlino.

Attuale sede della storica parrocchia di San Martino, già citati in un documento del 1188 come dimora degli Agostiniani, non se ne hanno più notizie nel periodo di tempo tra il XV e il XVII secolo. Due lapidi poste all'esterno della chiesa testimoniano lavori di ristrutturazione ed ampliamento nel 1677 e nel 1716, mentre una radicale modifica degli interni e del campanile è avvenuta nel 1929; ulteriori restauri sono stati effettuati nel 1984.

La chiesa si presenta in stile romanico pisano a croce latina, con facciata a capanna e rosone strombato. All'interno si conservano opere pittoriche del XV secolo come due affreschi raffiguranti il primo santa Lucia e sant'Agostino ed il secondo la Madonna con Bambino in trono, mentre di notevole interesse è un monumento sepolcrale in marmo realizzato dallo scultore Andrea Guardi per Vanni ed Emanuele Appiani, morti nel 1447; tra le altre numerose opere si segnalano una tela del Cristo risorto del 1640 ed il "Volto santo" tra san Rocco e san Gerolamo adorato da due confratelli inginocchiati, risalente agli inizi del XVI secolo e di ispirazione nordica per la raffigurazione di Gesù in croce.[1]

La parrocchia di San Martino in San Donato conta circa 1100 abitanti.[2]

Galleria immagini Modifica

Note Modifica

  1. Bruno Santi, Guida storico-artistica alla Maremma. Itinerari culturali nella provincia di Grosseto, Nuova Immagine, Siena, 1995, pp. 63-65.
  2. La parrocchia di San Martino in San Donato sul sito della CEI.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale